Le spiagge più belle della Maremma

[GUEST POST]
 

Compresa tra Toscana e Lazio, affacciata sul Mar Tirreno, la Maremma è una regione piena di carattere, suggestiva, aspra ma allo stesso tempo accogliente e dolce. Un territorio con una natura rigogliosa e una storia umana ricchissima, bagnato da un mare cristallino che mette d’accordo tutti i gusti: dagli amanti della tintarella tout court a quelli che preferiscono il trekking, da chi cerca la solitudine o da chi le spiagge preferisce raggiungerle a bordo di una barca.
Se volete scoprire di più su questa splendida costa, ecco consigliate dal blog di opodo, pagina che tratta di vacanze, consigli per i vostri viaggi e news dal mondo del turismo, le spiagge più belle della Maremma.

Spiaggia della Feniglia, Orbetello. Maremma, Toscana


Spiaggia della Feniglia, Laguna di Orbetello
Questa bella spiaggia, dove trovano spazio sia gli ombrelloni degli stabilimenti balneari sia i tratti liberi, si trova proprio davanti a una fitta pineta litoranea dichiarata riserva naturale protetta dal WWF; qui è piacevole fare passeggiate a piedi o in bicicletta, imbattendosi magari in daini o altri animali selvatici, e lasciarsi inebriare dai profumi della macchia mediterranea e dall'intensità della natura.

 
 

Spiaggia di Talamone
Per i più attivi, questo è l’indirizzo giusto. Essendo quasi costantemente esposta al vento, la spiaggia di Talamone è perfetta per la pratica del wind e del kite surf e della vela. La vegetazione selvaggia e una suggestiva scogliera circondano la spiaggia arroccata, che diventa magica soprattutto al tramonto. E’ infatti quando il sole cala che la luce, riflettendosi sul fondale ghiaioso sotto la superficie dell’acqua, regala riflessi inaspettati.

 
 

Spiaggia di Marina di Alberese, Maremma, Toscana
Photo Creditsserecarb

Spiaggia di Marina di Alberese
Per arrivare fino a questa lunga striscia di sabbia fina c’è un unico modo: attraversare il Parco Naturale della Maremma. Sbucando dalla fitta macchia mediterranea, vi ritroverete davanti il mare con le sagome delle isole del Giglio e di Montecristo e le antiche torri che sono l’unico segno della presenza umana. I tronchi adagiati sulla spiaggia la rendono ancora più suggestiva e, se d’estate la parte iniziale è piuttosto affollata, è sufficiente camminare un po’ verso Collelungo per godersi l’atmosfera in solitudine.

 
 

Cala Violina, Scarlino
Nella parte più a nord della regione troviamo questa meravigliosa cala, da molti considerata la più affascinante della Maremma, che deve il suo nome alla consistenza finissima della sua sabbia bianca, così particolare da riprodurre una sorta di “suono di violino”. Gli splendidi fondali ne fanno una meta perfetta per i patiti dello snorkelling, ma merita una visita anche per la bellissima cornice ambientale in cui si inserisce, incastonata tra due promontori ricoperti di vegetazione mediterranea. La spiaggia è raggiungibile solo in bicicletta o a piedi.

 

 

Cala Violina, Scarlino
Photo Credits
martitw

Per questo guest post ringraziamo Laura Tufari
Laura, mante della scrittura e curiosa per natura, dal blog di Opodo guida i lettori alla scoperta delle meraviglie del mondo e cerca di consigliarli, informarli e divertirli raccontando ogni giorno il meglio del mondo dei viaggi

 

Avete qualche domanda per Laura? Lasciate un commento e non perdetevi il prossimo articolo di CharmingTuscany.com! 

Seguiteci su FacebookTwitter e Instagram!

 

 

Cerca Hotel
Cerca Hotel