Siena, la Val d’Orcia e le colline del Chianti

Scarica la Guida Viaggio della Toscana >

Chi visita Siena per la prima volta resterà sicuramente impressionato dalla ricchezza del patrimonio artistico e dalla bellezza del centro storico senese, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Il ritrovamento di reperti archeologici etruschi nel centro storico ci porta ad ipotizzare la fondazione della città da parte degli Etruschi. Importante crocevia commerciale in epoca romana, Siena consolida la sua centralità in epoca Medievale, rivaleggiando con Firenze per il dominio sulla Toscana settentrionale.

Le due città si “contendono” ancora oggi il Chianti, territorio dalla inestimabile ricchezza naturalistica ed eno-gastronomica, che custodisce meravigliosi borghi e castelli medievali. Ma il vero gioiello della zona è San Gimignano, cittadina delle torri, che condivide con i comuni del Chianti lo splendore medievale.

Siena-sbandieratori Chianti Siena-San Gimignano

A sud della città, troviamo invece la Val d’Orcia, importante parco naturale, artistico e culturale, riconosciuto Patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO, in quanto “eccezionale esempio di come il paesaggio naturale sia stato ridisegnato nel periodo Rinascimentale per rispecchiare gli ideali di buon governo e per creare un'immagine esteticamente gradevole”.

La città di Siena sorge su tre colli che convergono idealmente su quello che è il cuore pulsante della città: Piazza del Campo, maestosa piazza dalla caratteristica forma a conchiglia.

Via Pellegrini collega Piazza del Campo alla vicinissima Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Duomo di Siena, la cui imponente mole marmorea conserva anche al suo interno una spettacolare bellezza, di cui è emblema il pavimento, unico nel suo genere.

Val d'orcia Siena-Piazza del campo Siena-interno Duomo

Proprio davanti al Duomo, sorge l’ex ospedale Santa Maria della Scala, fino a pochi anni fa luogo di cura, oggi complesso museale in cui scoprire i tesori d’arte del Museo Archeologico Nazionale e i misteriosi sotterranei.

Sempre a due passi da Piazza del Campo incontriamo la Piazza del Mercato, dove un tempo si svolgeva il commercio del bestiame e che è caratterizzata dal particolare loggiato ottocentesco, detto il “Tartarugone”.

Siena-Piazza del mercato Siena-Piazza Salimbeni Siena- interno palazzo Chigi
Vista la loro prossimità, le attrazioni più note della cittadina si possono ammirare in poche ore, ma la bellezza di Siena si concede poco alla volta: passeggiando per il centro ci si può imbattere nella bellissima Piazza Salimbeni, farsi guidare dall’elegante Via di Città e scoprire la collezione privata del prestigioso Palazzo Chigi-Saracini.
 
Proverbiale quanto la bellezza del centro storico è la follia dei senesi, altro patrimonio che vi invitiamo a conoscere.

Scarica la Guida Viaggio della Toscana >